CronacaIn evidenza

Willy Monteiro, autopsia: molteplici lesioni agli organi vitali

Il risultato dell'esame mostra la ferocia degli aggressori. Difficile per i medici stabilire l'esatta causa del decesso.

L’esito dell’autopsia sul corpo di Willy Monteiro Duarte ha mostrato tutta la ferocia degli aggressori sul giovane: lesioni gravissime agli organi vitali ed emorragie interne impossibili da arrestare. Persino per i medici è stato difficile stabilire con esatta certezza la causa della morte.

«Willy è stato vittima di un complesso traumatismo che si è realizzato con più azioni lesive», ha scritto Saverio Potenza, il medico di Tor Vergata che ha eseguito l’esame.

Sono almeno sei le lesioni registrate sul volto del ragazzo che hanno causato anche emorragie celebrali. Le botte ad addome e torace hanno provocato una lesione di 7 centimetri sul cuore ed altre all’aorta toracica, ai polmoni, al diaframma, alla milza, al pancreas e al fegato.

I traumi sono stati talmente tanti ed importanti che non si esclude l’ipotesi che possano essere state adoperate armi contundenti, quali un bastone, una spranga o un tirapugni, come del resto era già avvenuto da parte degli indagati in episodi passati.

Procedono le indagini

Intanto, le indagini su quanto avvenuto nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre a Colleferro continuano. In Procura a Velletri è stato ascoltato Vittorio Edoardo Tondinelli, ventenne amico dei fratelli Bianchi che quella sera era insieme a loro.

Il ragazzo sarebbe rientrato ad Artena a bordo del suv Q7 insieme ai Bianchi, Francesco Belleggia, Michele Cerquozzi e Omar Sahbani. Inoltre, durante la lite tra l’ex compagno di scuola di Willy e Francesco Belleggia e Mario Pincarelli, sarebbe stato insieme ai Bianchi.

Trovate tracce biologiche sul suv dei due fratelli e sugli indumenti degli arrestati.

Gina Lo Piparo

LEGGI ANCHE: Willy Monteiro, un testimone: “Gabriele Bianchi gli ha dato un calcio, poi un pugno in testa”

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close