Esteri

Ventunenne viene sbranata dagli squali sotto gli occhi dei genitori

Per la giovane non c’è stato niente da fare.

Stava facendo snorkeling, quando tre squali l’hanno circondata e uccisa. È accaduto alla giovane Jordan Lindsey, 21 anni, in vacanza alle Bahamas con la famiglia, in quello che sembrava essere un autentico paradiso. Purtroppo, però, il soggiorno si è presto trasformato in una tragedia. La giovane californiana si trovava nei pressi di Rose Island, intorno alle 14 di ieri (ora locale), quando è stata accerchiata da tre squali. A nulla sono valse le urla dei genitori che tentavano disperatamente di avvertirla del pericolo; quando Jordan se n’è accorta, gli squali avevano già iniziato letteralmente a sbranare il suo corpo.

La ragazza, studentessa della Environmental Communications, è stata dichiarata morta al Doctor’s Hospital di Nassau. Il vice commissario Paul Rolle ha spiegato che il corpo sarà trasportato all’ospedale Princess Margaret di Nassau per una autopsia e successivamente in California dall’Ambasciata degli Stati Uniti.

La famiglia di Jordan ha creato su Gofundme una pagina per contribuire alle spese per il trasferimento della salma. In meno di un giorno sono stati raccolti più di 3000 $.

Gina Lo Piparo

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close