Veneto

Valanga travolge una coppia di fratelli: uno è morto

La valanga è avvenuta a Cortina, nella zona Tofana di Rozes.

C’è stata una valanga a Cortina, nella zona Tofana di Rozes, sopra il rifugio Giussani. Un giovane è morto, trascinato a valle per oltre 200 metri.

Si è appreso, come riportato dall’Ansa, che la valanga ha travolto due fratelli bellunesi di 27 e 23 anni che si trovavano con gli sci sulla Tofana di Rozes. A morire, seppellito e trascinato per decine di metri dalla massa di neve, è stato il 23enne. La salma è stata recuperata dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

È rimasto illeso l’altro fratello. Come appreso dall’Adnlronos, secondo quanto ricostruito, scendendo dalla Rotzes insieme al fratello, lo scialpinista bellunese, anziché prendere il rientro classico dallo spallone, si è tenuto a destra dello Spigolo Zero e ha preso un canale che porta dietro Punta Marietta.

A metà discesa si è però staccata una valanga che lo ha trascinato per oltre 200 metri. Il fratello, rimasto più in alto, ha subito lanciato l’allarme e sul posto si è diretto l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, dopo aver imbarcato personale del Soccorso alpino e della Guardia di finanza di Cortina.

Una volta individuato il corpo a circa 2.550 metri di quota, i soccorritori sono stati sbarcati con un verricello di 70 metri. La salma è stata recuperata e trasportata a valle, per essere poi accompagnata nella cella mortuaria di Cortina. L’eliambulanza ha imbarcato anche il fratello del giovane.

Infine, si è registrata una valanga anche sulla Marmolada, per fortuna però non ha travolto nessuno.

LEGGI ANCHE: Covid-19 e scuola: le prime misure per settembre.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close