Cultura & Scienze

Vaccino anti Covid-19, il rimprovero dell’OMS: “Evitare il nazionalismo”

Le parole del direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus

«Sui vaccini contro il Covid-19 dobbiamo evitare il nazionalismo». Così il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo briefing quotidiano con la stampa da Ginevra.

«Per questo – ha aggiunto – l’OMS sta lavorando con governi e settore privato per accelerare la ricerca scientifica, con l’Act Accelerator, e assicurare che innovazioni siano disponibili a tutti e ovunque, a partire da quelli che sono a rischio più alto».

Il direttore generale ha poi denunciato che proprio il «nazionalismo delle forniture ha esacerbato la pandemia e contribuito al totale fallimento della catena di approvvigionamento».

L’OMS ha poi rilevato che «negli ultimi 7 giorni, la regione delle Americhe rimane la più colpita, con il 53% di tutti i nuovi casi confermati e il 75% dei morti segnalati» a livello globale. Fra le aree in salita, la Regione del Sudest asiatico, attualmente la seconda più colpita.

Mentre nella regione del Mediterraneo orientale, dove il numero di casi era diminuito dalla fine di giugno al 10 agosto, negli ultimi 7 giorni si rileva un aumento del 10%. Il numero di morti segnalati ha tuttavia continuato a diminuire in tutta la regione.

A differenza di quanto invece è accaduto nella regione del Pacifico occidentale che ha registrato un grande aumento del numero di morti rispetto ai sette giorni precedenti, anche se l’area ha pesato per l’1% sul totale delle morti a livello globale. La regione africana, infine, registra una diminuzione sia del numero di casi che di morti nella scorsa settimana.

LEGGI ANCHE: Covid-19, Crisanti: “Il vero problema sarà la riapertura delle scuole”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close