Bioetica

Uruguay, il presidente vuole sviluppare un’agenda ‘pro vita’ contro l’aborto

Le parole di Luis Lacalle Pou

Luis Lacalle Pou, presidente dell’Uruguay, vuole sviluppare un’agenda ‘pro vita’ in tema di interruzione della gravidanza.

Come riferito dal quotidiano online La Diaria, rispondendo ad una domanda di un giornalista sulla posizione governativa sull’aborto, Lacalle Pou ha detto che «in materia esiste una legge approvata nel 2012 dal Parlamento».

Tuttavia, dopo aver ricordato che lui aveva votato contro il progetto presentato dal governo di centrosinistra, ha sostenuto che «l’Uruguay deve avere una forte protezione per i diritti del nascituro, con una politica di disincentivazione dell’aborto».

Il capo dello Stato ha quindi aggiunto che, come aveva annunciato durante la campagna elettorale, il suo governo «ha una agenda ‘pro vita’», e che tutti i suoi ministri «condividono questa posizione, aldilà di come votarono in quella occasione».

Per questo, ha concluso il presidente sudamericano, l’obiettivo è «stimolare le adozioni e massificare l’uso dei contraccettivi e l’educazione sessuale».

LEGGI ANCHE: Negli USA sopravvissute le due gemelle più premature al mondo.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close