Cronaca

Un nobel a Carola Rackete: l’ultima trovata radical chic per ‘celebrare’ la capitana

C’è chi chiede che Carola Rackete venga candidata al premio Nobel per la Pace: l’ultima trovata per esaltare la capitana di Sea-Watch 3.

Abbiamo parlato più di una volta della capitana Carola Rackete. Una donna che ha infranto le leggi, che è stata arrestate e che con le sue azioni ha sicuramente favorito l’immigrazione clandestina.

Eppure, è stata presa a modello dai radical chic, come esempio di “umanità”. Come riportavamo nella riflessione su buoni e buonisti, la Rackete è la classica mandante dei poteri forti che ha creato ad arte l’illusione perfetta di solidarietà verso l’inganno.

Un’illusione talmente perfetta che adesso si arriva all’ultima follia: come riporta Il Giornale, lo scrittore Mario Vargas Llosa, premio Nobel per la Letteratura, lancia la proposta di una “candidatura” eccellente per la Capitana.

Sì, perché Llosa la vorrebbe addirittura candidata al Premio Nobel della Pace, come dice a gran voce sulle pagine di  Repubblica.

Una richiesta che attualmente non è stata presa in considerazione dalla Svezia, ma che se così dovesse essere finirebbe per trasformare ufficialmente il Nobel, già piuttosto “sensibile” alle posizioni politiche (si pensi a Obama e a Dario Fo) nell’ennesima celebrazione del radical chic.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close