EsteriIn evidenza

Tunisia, missionari stranieri arrestati perché predicavano il Vangelo

Quattro stranieri sono stati arrestati in Tunisia ieri, lunedì 17 febbraio, per avere distribuito dei volantini sulla fede cristiana a Enfida, una città a 100 chilometri a sud di Tunisi.

Secondo la radio Mosaique FM, il gruppo, formato da una coppia di origini indiane, una filippina e un australiano di origine egiziana, ha invitato i cittadini della regione a scoprire il Cristianesimo.

«Questo gruppo di stranieri si è recato nelle città della Tunisia a bordo dei mezzi pubblici e ha visitato luoghi molto frequentati, parlando con i passanti e i residenti così da convincerli a convertirsi al Cristianesimo», ha affermato Imen Hamida, il portavoce del tribunale di primo grado. Come conseguenza dell’arresto ci sarà anche un processo con lo scopo di «prendere le misure necessarie contro di loro», ha fatto sapere l’accusa.

In Tunisia i cristiani non musulmani godono di una libertà relativa mentre quelli di origine islamica sono perseguitati dalle loro famiglie.

LEGGI ANCHE: Dalla Francia un piano contro l’integralismo islamico.

Tag

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close