Cronaca

Tumore, in Italia guariti 44.000 giovani nel 2018: ecco i dati

La diagnosi di tumore in Italia è frequente, ma i giovani che guariscono sono in aumento: nel 2018 salvi 44.000 bambini e ragazzi.

Ogni anno oltre 2.000 bambini e ragazzi ricevono una diagnosi di tumore in Italia. Il peso di questo macigno si sta “alleggerendo” grazie ai progressi nelle terapie. Nel 2018, infatti, ben 44.000 giovani possono dire di essersi lasciati il cancro alle spalle.

In generale, però, la ricerca procede a rilento: in 20 anni sono state approvate solo 40 terapie per i tumori infantili. Numeri troppo bassi per ottenere in breve tempo dei risultati concreti, che aumentino in maniera sensibile il numero dei guariti.

Stando al parere diAngelo Ricci, presidente della Federazione italiana associazioni di genitori di oncoematologia pediatrica, bisognerebbe incentivare ulteriormente la ricerca nel settore. Bisognerebbe includere anche bambini nella sperimentazione, per dare loro nuove possibilità.

Attualmente, all’Acquario di Genova è in corso il Convegno Scientifico Uniti per guarire e del primo Convegno dei Guariti da Tumori Infantili. Il Convegno segue la Giornata Internazionale dei Tumori dell’infanzia, svoltasi ieri, e fa focus su tutti i passi che ancora si devono compiere nell’ottica di un crescente numero di guarigioni.

Ogni anno nel mondo sono 300.000 i bambini e i ragazzi che scoprono di avere leucemie, linfomi o tumori al cervello. Le possibilità di guarire aumentano in base a dove si nasce: nei paesi più ricchi guarisce fino all’80% dei piccoli pazienti. Nei più poveri non si va oltre al 20%.

Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’obiettivo è portare questa percentuale al 60%: questo incremento significherebbe salvare un milione di vite nel prossimo decennio.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close