CronacaIn evidenza

Terrorismo a Parigi, professore decapitato: mostrò in classe vignette su Maometto

Il presidente Emmanuel Macron ha subito parlato di "chiaro attentato terrorista islamico"

Parigi tocca nuovamente con mano l’orrore del terrorismo di matrice islamica. Un professore è stato decapitato davanti alla sua scuola, nella banlieue di Parigi. Subito dopo, l’assalitore – 18 anni, nato a Mosca e di origine cecena – si è diretto verso i poliziotti subito accorsi, pare, con un giubbetto esplosivo sotto la giacca e il coltello insanguinato ancora in mano. Gli agenti lo hanno eliminato.

Il presidente Emmanuel Macron, accorso sul posto dell’assassinio, ha subito parlato di “chiaro attentato terrorista islamico“. “Il terrorista – ha detto il presidente – ha voluto abbattere la Repubblica nei suoi valori, i Lumi, la possibilità di fare dei nostri figli dei cittadini liberi”. “Faremo quadrato, non passeranno, l’oscurantismo e la violenza non trionferanno”.

Terrorismo a Parigi, professore decapitato 

 

L’omicidio è avvenuto attorno alle 17 davanti alla scuola media del Bois d’Aulne a Conflans Saint-Honorine, a nord di Parigi.  L’uomo ha minacciato gli agenti gridando “Allah akbar”. Il terrorista è riuscito a postare su Twitter un’immagine dell’esecuzione associando le parole del killer: “In nome di Allah”, “da Abdullah, servitore di Allah, a Macron, dirigente degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani dell’inferno che ha osato offendere Maometto. Calma i suoi simili prima che non vi venga inflitto un duro castigo”.

Le indagini sono ora affidate alla procura antiterrorismo, Charlie Hebdo ha espresso il suo “orrore e sdegno” per “l’assassinio di un insegnante da parte di un fanatico religioso”. Dall’aeroporto è arrivato sul luogo del delitto anche il ministro dell’Interno, Ge’rald Darmanin che ha interrotto una visita di lavoro in Marocco per rientrare a Parigi. In un tweet, Marine Le Pen ha immediatamente denunciato una “barbarie insostenibile”, puntando il dito contro il “fondamentalismo islamico” che “porta la guerra”. “È con la forza che dobbiamo cacciarlo lontano dal nostro Paese”, ha aggiunto. 

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close