Cronaca

Terremoto 4.4 in provincia dell’Aquila: domani scuole chiuse in molti Comuni

Oggi, giovedì 7 novembre, alle 18.35, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 4.4.

Epicentro a Bolsonaro, comune della provincia dell’Aquila con 3.400 abitanti. La profondità della scossa è stata di 14 chilometri. Altri Comuni vicini all’epicentro sono Sora e Pescosolido.

La scossa sismica, che non ha provocato danni a persone o cose secondo quanto accertato dalla Protezione Civile, è stata avvertita anche a Roma e nel centro di Napoli.

Balsorano, tra l’altro, è stato già interessato da una serie di scosse stamattina che hanno portato il primo cittadino Antonella Buffone a chiudere le scuole.

Il sismologo Alessandro Amato all’Ansa ha affermato che si è trattata di «un altro sistrema di faglie» in «un’area ad alta pericolosità sismica». «Nelle ultime ore – ha aggiunto – si era registrata nella zona della sismicità, con alcune piccole scosse e adesso stiamo vedendo piccole repliche».

In seguito alla scossa sono stati aperti COC, centri operativi comunali, a Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Villavallelonga, Balsorano e Civitella Valle Roveto (L’Aquila).

Le scuole domani saranno chiuse nei comuni di: Morino, Civita d’Antino, Civitella Roveto, Luco dei Marsi, Trasacco, Villavallelonga, San Vincenzo Valle Roveto, Balsorano e Canistro.

LEGGI ANCHE: Cosa fare in caso di terremoto? Ecco alcuni consigli salva-vita.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close