Economia

Tasse e partita IVA: dal 2021 addio ai saldi e agli acconti, l’annuncio del MEF

L'annuncio arriva da un post su Facebook della sottosegretaria del Ministero dell'Economia, Laura Castelli.

Tasse e partita Iva. Arriva l’annuncio del MEF, dal 2021 per dire addio a saldo e acconto e procedere con un sistema semplificato. La notizia arriva il 22 luglio, con un post dalla pagina facebook di Laura Castelli, sottosegretaria del Ministero dell’Economia, dopo la proposta di pochi giorni fa, del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini.

In cosa consiste?

Nell’annuncio non vengono fornite informazioni specifiche, ma varrebbe il principio di cassa, quindi basato su incassi e spese effettive. Il consiglio di Ruffini, per semplificare le scadenze, è di una fiscalità basata sul prelievo di una rata mensile, che riunisca tutti gli adempimenti. È meglio un flusso costante di entrate che picchi concentrati in pochi mesi, con il conseguente ingolfo di adempimenti.

Ruffini sottolinea così: «Il problema è che la burocrazia è talmente complicata da mettere i bastoni tra le ruote anche alla migliore delle leggi. L’unico modo per andare avanti è aiutarla a funzionare, semplificandola il più possibile».

Dopo mesi di lavoro, è pronta la proposta, al momento solo annunciata, senza scendere nei dettagli. La rivoluzione del pagamento delle tasse per le partite IVA si inserisce nella più ampia riforma Irpef, a cui il Governo sta lavorando: l’obiettivo non è solo quello di abbassare la pressione fiscale, ma rendere il fisco più semplice e immediato. L’addio ai saldi e acconti è previsto per il 1° gennaio 2021.

Un piccolo passo nella riforma della fiscalità, per i 4 milioni di partite IVA, lavoratori autonomi e professionisti. Le tasse verrebbero, quindi, pagate mensilmente, in base a quanto guadagnato, senza la preoccupazione di mettere dei soldi da parte, per dare un acconto per l’anno successivo.

Leggi anche: Lockdown e “fase 2”: è possibile garantire una ripresa della nostra economia?

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close