Politica

Taglio dei parlamentari, la Camera ha detto sì con 553 voti favorevoli

Via libera definitivo dell’Aula della Camera dei Deputati al disegno di legge costituzionale che taglia di 345 seggi il numero dei Parlamentari.

Il DDL costituzionale è stato approvato a larghissima maggioranza: 553 sì, 14 no e 2 astenuti.

Era richiesta la maggioranza assoluta dei componenti dell’Assemblea, pari a 316 voti.

La riforma riduce il numero dei senatori da 315 a 200 e quella dei deputati da 630 a 400.

Il premier Giuseppe Conte su Twitter ha scritto: «Approvato dal Parlamento il ddl costituzionale per ridurre il numero dei parlamentari. Una riforma che incide sui costi della politica e rende più efficiente il funzionamento delle Camere. Un passo concreto per riformare le nostre Istituzioni. Per l’Italia è una giornata storica».

Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, su Twitter ha scritto: «Siamo stati i primi a proporre il taglio del numero dei parlamentari. L’abbiamo sempre avuto nel nostro programma. L’abbiamo approvato nel 2005 nell’ambito di una riforma costituzionale boicottata dalla sinistra dell’epoca. E’ sempre stata una nostra battaglia. Oggi abbiamo ovviamente votato sì».

«A differenza del Pd e dei 5 stelle la Lega non tradisce e mantiene la parola», ha commentato Matteo Salvini.

«Oggi è una giornata storica per il Paese, perché finalmente il taglio del numero dei parlamentari è legge. La politica, grazie alla proposta di riforma costituzionale voluta dal MoVimento 5 Stelle, ha dato un segnale concreto di cambiamento alla cittadinanza», ha affermato Anna Macina, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Costituzionali alla Camera.

«Nonostante le illazioni degli ultimi giorni – ha aggiunto vogliamo precisare che il MoVimento 5 Stelle ha votato unito e compatto per l’approvazione del taglio del numero dei parlamentari, senza alcun voto contrario. E questo perché la riduzione di 345 parlamentari tra Camera e Senato, ci consentirà di avere un Parlamento più efficiente e veloce nel rispondere alle esigenze reali dei cittadini. Questa legge ci consentirà anche di risparmiare, mostrando come la politica sia capace di riformarsi, e dare l’esempio, mostrando concretamente quanto è attenta lei per prima alla finanza pubblica. Questa è una battaglia storica che il MoVimento 5 Stelle ha portato avanti solo ed esclusivamente nel nome dei cittadini, e oggi possiamo dire di avercela fatta».

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close