Gender

Studenti cristiani si oppongono alle lezioni LGBT: la scuola li punisce

Una scuola britannica ha punito dei bambini sospendendoli. I piccoli studenti cristiani, avevano contestato le lezioni a tema LGBT.

La scuola elementare Heavers Farmer Primary nel sud di Londra ha punito un gruppo di piccoli studenti cristiani. Il motivo? Si sono opposti alle lezioni a tema LGBT.

Come riporta Lifesitenews, a buttare fuori i bambini di 10 anni è stato un insegnante che li ha chiamati “omofobi”. I piccoli sono stati sospesi per cinque giorni.

A scatenare questa reazioni incredibile è stata una lezione a tema LGBT che si inquadrava nel Gay Pride Month. I piccoli hanno semplicemente chiesto di non prendere parte alle attività proposte perché “non si sposavano con la nostra religione“.

Una motivazione che doveva essere rispettata. E che invece non solo è stata rifiutata, ma è anche stata usata contro di loro. “Quindi vuoi che le persone LGBT muoiano?” avrebbe detto rabbioso l’insegnante ai bambini, che non avevano mai parlato di cose del genere.

I piccoli hanno risposto di no, ma che l’ideologia LGBT non si avvicinava a quanto insegnato da Gesù Cristo. L’insegnante, tale signor Farrell, avrebbe spedito gli studenti cristiani fuori dalla classe urlando “Siete una delusione per tutta la scuola”.

In sostanza,  la scuola ha violato ogni regola e ogni libertà. Anche la sospensione è illegale: i bambini non possono essere allontanati dalla classe per motivi che non siano disciplinari.

Andrea Williams, amministratore delegato del Christian Legal Center, che sta seguendo il caso, ha detto che l’incidente dimostra che i genitori “stanno iniziando a vedere i pericoli dell’imposizione della nuova ideologia sessuale e di genere” che “non consente il dissenso nemmeno da bambini innocenti di 10 anni”

Di seguito l’intervista a una dei bambini che si sono opposti alle lezioni.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close