Esteri

Stati Uniti, il “laicista” Sanders si candida alla presidenza

Era stato già in corsa nelle primarie del 2016.

Bernie Sanders sarà uno dei papabili candidati alla presidenza degli Stati Uniti. L’annuncio è arrivato dallo stesso senatore del Vermont, dopo che il suo nome era stato dato per certo nella corsa alle primarie del Partito Democratico. Il politico settantenne è da sempre l’esponente più in vista della sinistra americana. Note a tutti le sue posizioni etiche, da fervente sostenitore del mondo Lgbt e dell’ideologia gender. Ha più volte manifestato a favore dell’aborto e della legalizzazione delle droghe leggere. Insomma, un candidato emblema di quella parte politica che rincorre i fanatismi ideologici laicisti, senza riuscire a guardare ai reali bisogni di un paese.

Dopo la sconfitta contro Hillary Clinton nel 2016, Sanders proverà a conquistare la leadership dei Dem, ma dovrà vedersela con almeno altri dieci contendenti.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close