Sri Lanka: il significativo perdono cristiano dopo gli attentati di Pasqua

di VoceControCorrente

Chiese e comunità cristiane hanno iniziato la ricostruzione dopo i devastanti attacchi pasquali da parte di estremisti musulmani.

Stanno lentamente ma costantemente procedendo le ricostruzioni delle chiese e delle comunità cristiane gravemente danneggiate a Pasqua dagli attacchi da parte di estremisti musulmani.

Le bombe che hanno ucciso 300 Cristiani e hanno fatto sì che 500 fossero ricoverati sono state rivendicate dallo Stato Islamico con alcuni post sui social media che affermano che ciò è stato fatto per rappresaglia per le sparatorie molto pubblicizzate della moschea a Christchurch.

Gli attentatori in Sri Lanka hanno preso di mira tre chiese. Una di queste era la chiesa evangelica di Sion a Batticaloa. Il pastore della chiesa ha espresso parole di perdono nei confronti degli aggressori e ha ringraziato tutti coloro che hanno offerto preghiera e sostegno.

“Siamo feriti. Tutta la congregazione e ogni famiglia colpita ha un dolore molto forte. Ma diciamo una cosa – ha detto il pastore – al gruppo che ha inviato l’attentatore suicida: vi amiamo e vi perdoniamo, indipendentemente da ciò che avete fatto a noi, perché crediamo nel Signore Gesù Cristo ‘.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati