Cronaca

Sparatoria nella Questura di Trieste: morti due poliziotti

Sono morti i due agenti della Squadra Volante della Questura di Trieste rimasti coinvolti nel conflitto a fuoco avvenuto all’interno della questura nel pomeriggio di oggi, venerdì 4 ottobre.

I due erano stati colpiti a bruciapelo e le loro condizioni sono apparse subito gravissime. Trasportati in ospedale, sono morti poco dopo. Un terzo poliziotto è stato ferito ma lievemente.

Secondo una prima ricostruzione, due uomini erano stati condotti in questura per degli accertamenti: uno dei due, dopo aver chiesto di andare in bagno, avrebbe aggredito un agente ingaggiando una colluttazione con lui e sarebbe riuscito a impossessarsi della sua pistola, con la quale ha esploso dei colpi. L’uomo che ha sparato è stato arrestato, l’altro ha provato a fuggire ma è stato bloccato.

I due uomini condotti in questura sarebbero fratelli. Altri agenti avrebbero risposto al fuoco ferendo uno dei due. Il titolare di un locale della zona ha riferito di aver sentito spari provenienti dall’interno della questura e di aver visto pochi istanti dopo un giovane uscire di corsa dalla questura con in mano un’arma. Quest’ultimo avrebbe provato ad aprire un’auto della polizia parcheggiata lì davant  ma inutilmente. Subito dopo sono giunti alcuni agenti che lo hanno bloccato.

Secondo fonti della Questura di Trieste, i due aggressori sono di origine dominicana e si chiamano Alejandro Augusto Stephan Meran, di 29 anni, affetto da disagio psichico, e Carlysle Stephan Meran, di 32.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close