Sindacati in marcia dal sud: ‘Vogliamo investimenti dal Governo’

di VoceControCorrente

La manifestazione di Cgil, Cisl e Uil a Reggio Calabria.

I sindacati lanciano la sfida al governo giallo-verde e lo fanno direttamente dal sud. Si sta svolgendo proprio in queste ore la marcia di Cgil, Cisl e Uil nella città di Reggio Calabria. Una manifestazione per chiedere all’esecutivo un cambio di rotta sul lavoro e maggiori investimenti.

“Ripartire dal sud” è l’auspicio lanciato dal palco dal segretario Cgil Maurizio Landini: “Hanno chiuso i porti ma sono i giovani del Sud che se ne vanno via dal nostro paese, altri Paesi usano l’intelligenza dei nostri giovani per far funzionare meglio i loro Paesi, qualcuno lo dovrebbe spiegare al ministro Salvini”. E ha aggiunto: “C’è bisogno di fare investimenti – ha aggiunto Landini – sia in infrastrutture materiali ma anche in quelle sociali e serve una politica industriale”.

Per la segretaria della Cisl Anna Maria Furlan “Senza un’idea di sviluppo per le regioni del Sud non ci sarà nemmeno una crescita del Paese e quindi un ruolo dell’Italia all’interno dell’Europa. Manca una strategia per evitare questo progressivo allontanamento. Chi volete che investa qui se l’alta velocità si ferma a Salerno e non ci sono autostrade? “.

Secondo la Uil di Carmelo Barbagallo ” Occorre riaprire i cantieri e dare spazio all’economia per il futuro del Paese e delle nuove generazioni. L’austerità ha impoverito tutti”. “Noi – ha aggiunto – continueremo a manifestare e senza una convocazione da parte del Governo la mobilitazione proseguirà”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati