Cronaca

Silvia Romano, un missionario: “Senza la conversione non sarebbe sopravvissuta”

Le parole di Paolo Latorre, missionario comboniano in Kenya.

La liberazione di Silvia Romano – è sempre una meravigliosa straordinaria togliere qualcuno dalla prigionia – ha suscitato varie reazioni, alcune delle quali molto dure e ingiuste sui social media, in relazione alla conversione all’Islam della ragazza (confermata da lei stessa) e al sospetto pagamento di un riscatto.

Ora, Paolo Latorre, missionario comboniano in Kenya, ha affermato, in un’intervista al Messaggero: «Non sarebbe stato facile resistere senza convertirsi». Nel paese africano, ha affermato il missionario, esiste una forte radicalizzazione islamica, che aumenterà con il peggioramento delle condizioni economiche a causa del coronavirus: «in queste sacche di disperazione e rabbia vanno a pescare gli Shabab. La radicalizzazione dell’Islam si concentra sulle coste. Esistono fondazioni attive che hanno tantissimo denaro, forse finanziate dai paesi del Golfo e poi ci sono gruppi che hanno il controllo del commercio. Sulla costa in passato sono state chiuse moschee che reclutavano e al cui interno sono stati ritrovati materiali e armi».

Invece, intervistato da QN, il padre di Silvia, Enzo Romano, ha detto: «Ho voluto accogliere Silvia come meritava, inchinandomi davanti ad una figlia di cui sono orgoglioso. Ciò che ci siamo detti sono parole tra padre e figlia, che resteranno tra noi. Io ho riabbracciato mia figlia, e non vedevo l’ora di farlo, ma sentivo, e ho sentito anche nelle ore precedenti che l’accoglienza era collettiva: delle istituzioni, che ringrazio immensamente per il lavoro e il supporto, e di centinaia di migliaia di persone che come noi attendevano questo ritorno, Silvia in quel momento era la figlia e la sorella d’Italia. Tantissime persone si sono immedesimate in lei e nella nostra famiglia, condividendo la nostra gioia».

LEGGI ANCHE: Silvia Romano, “lavoro riservato ha portato alla sua liberazione”.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close