Cronaca

“Si può passeggiare con i propri figli e fare una corsetta”, la precisazione del Viminale

Cos'è riportato nella circolare inviata ai Prefetti.

«È da intendersi consentito, a un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione».

È quanto si legge in una circolare che il Viminale ha inviato ai prefetti per chiarire i «profili applicativi in tema di divieto di assembramento o di spostamenti di persone fisiche».

Nella stessa circolare c’è scritto anche che il «divieto di assembramento non può ritenersi violato dalla presenza in spazi all’aperto di persone ospitate nella medesima struttura di accoglienza (ad esempio case famiglia). In tali strutture peraltro chiunque acceda dall’esterno sarà comunque tenuto al rispetto del divieto di assembramento, della distanza interpersonale di un metro e dall’utilizzo degli occorrenti presidi sanitari».

«Potranno essere altresì consentiti spostamenti nei pressi della propria abitazione giustificati da esigenze di accompagnamento di anziani o inabili da parte di persone che ne curano l’assistenza, in ragione della riconducibilità dei medesimi spostamenti a motivazione di necessità o salute», specifica ancora la circolare, firmata dal capo di Gabinetto Matteo Piantedosi.

Infine, «nel rammentare che resta non consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto ed accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici, si evidenzia che l’attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all’attività sportiva, tenuto anche conto che l’attuale disposizione» tiene distinte le due ipotesi, «potendosi far ricomprendere nella prima, come già detto, il camminare in prossimità della propria abitazione».

Secondo quanto si apprende quindi l’attività motoria va intesa come «passeggiata, camminata o corsa purché sia fatta vicino casa».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Brusaferro: “Il picco è arrivato ma dobbiamo essere cauti”.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close