Storie

Si arrampica alla finestra dell’ospedale per dare l’ultimo saluto alla madre

Arriva dalla Cisgiordania e ha fatto il giro del mondo la storia di Jihad Al-Suwaiti.

La pandemia da coronavirus ha lasciato innumerevoli storie struggenti e dolorose in tutto il mondo ma l’immagine di un giovane palestinese, che ha scavalcato il muro di un ospedale per dire addio alla madre malata, è una delle più scioccanti.

L’immagine commovente che ha fatto il giro del mondo è quella di Jihad Al-Suwaiti, accovacciato, che guarda fuori da una finestra dell’ospedale statale di Hebron, in Cisgiordania, e ha fatto il giro del mondo. La storia che si cela dietro è ancora più triste.

Sua madre, Rasmi Suwaiti, 73 anni, era stata isolata nell’Unità di Terapia Intensiva per diversi giorni, da quando è stata confermata positiva al Covid-19. Jihad, grazie all’atto sconsiderato, ha assistito agli ultimi istanti di vita di sua madre, secondo quanto riporta El Mundo, dalla Spagna.

«Me ne stavo seduto, impotente, dietro la finestra esterna della sala di terapia intensiva, guardando l’ultimo momento di mia madre», ha detto Jihad, all’Arabic Post, poco prima che la donna morisse.

«Quando ho cercato di entrare nella sua stanza, non mi è stato permesso, così sono salito alla finestra della sua stanza e l’ho guardata dal vetro esterno, fino a quando non ha esalato l’ultimo respiro. Sentivo la più grande incapacità, di fare qualcosa, per salvarla».

La storia di Jihad ha fatto il giro del mondo, i media hanno replicato l’impresa in diverse lingue, è diventata virale sui social e sono stati dedicati anche dei cartoni animati emozionali. È una perdita che fa sperare, e che mette in guardia dalla letalità del coronavirus.

Fonte: El Comercio

Leggi anche: Covid-19: si chiama AZD1222 il vaccino di Oxford, risultati incoraggianti

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close