Gender

Shock in Parrocchia: maschio, femmina o ‘neutro’ nel modulo per l’iscrizione al catechismo

In una parrocchia cattolica statunitense un modulo per l’iscrizione al catechismo a dir poco controverso.

In California, precisamente a Visalia, la parrocchia cattolica Good Shepherd della diocesi di Fresno ha concesso ai genitori la possibilità di registrare online i propri figli come «gender neutral»  (genere neutro) sui moduli per l’iscrizione alle lezioni di catechismo.

Quando, però, il magazine statunitense LifeSiteNews ha contattato la parrocchia e la diocesi per un commento, l’opzione è stata rimossa improvvisamente. Tra l’altro, nessuno ha voluto rispondere ai giornalisti: né il parroco (che si è detto non disponibile) né due impiegati diocesani né il vescovo di Fresno, Joseph Brennan.

Tutto ha avuto inizio in seguito alla segnalazione di un membro della parrocchia, Salvador Monzon, che a LifeSiteNews ha raccontato:

«Non ci potevo credere ed ero arrabbiato, giustamente».

L’uomo ha quindi deciso di contattare la parrocchia e gli è stato risposto che nulla sarebbe stato modificato.

«Mi hanno detto che non potevano farci nulla. E, naturalmente, ho cercato di spiegare quale sia l’insegnamento della Chiesa, ovvero che Dio crea la persona come ‘maschio’ e ‘femmina’ ma niente».

Monzon ha ovviamente ragione. Nella Bibbia, Genesi 1:27, si legge: «Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò». Il Catechismo della Chiesa cattolica (quindi, quello a cui dovrebbe adeguarsi la Parrocchia californiana), tra l’altro, è molto chiaro: «L’uomo e la donna sono creati, cioè sono voluti da Dio: in una perfetta uguaglianza per un verso, in quanto persone umane, e, per l’altro verso, nel loro rispettivo essere di maschio e di femmina. ‘Essere uomo’, ‘essere donna’ è una realtà buona e voluta da Dio: l’uomo e la donna hanno una insopprimibile dignità, che viene loro direttamente da Dio, loro Creatore [Cf Gen 2,7; Gen 2,22 ]. L’uomo e la donna sono, con una identica dignità, ‘a immagine di Dio’. Nel loro ‘essere-uomo’ ed ‘essere-donna’, riflettono la sapienza e la bontà del Creatore» (CCC 369).

Infine, una postilla su questa vicenda: Joseph Brennan è vescovo di Fresno dal 2 maggio scorso. Di questa diocesi attualmente ben otto sacerdoti sono in ‘congedo amministrativo’ in attesa che si concludano le indagini a loro carico per il reato di abuso sessuale su minori e uno di questi è Eric Swearingen, il parroco di Good Shepherd…

Leggi anche: Non usano il pronome ‘trans’: bambini delle elementari vengono puniti.

Walter Giannò

Tag

Walter Giannò

Direttore responsabile di VoceControcorrente.it.

Articoli correlati

Back to top button
Close