Sea Watch: sbarcati i 40 migranti, arrestata la capitana Carola Rackete

di VoceControCorrente

Rischia fino a 10 anni di carcere per aver violato le norme del codice di navigazione.

Finisce l’Odissea della Sea Watch 3. Nelle notte la nave è stata fatta approdare al porto di Lampedusa e i 40 migranti a bordo sostati fatti sbarcare. Ma la notizia più eclatante riguarda la capitana dell’imbarcazione usata dalla Ong olandese: Carola Rackete è stata arrestata per aver violato il codice di navigazione ed aver forzato il blocco imposto da una nave da guerra.

La trentunenne tedesca è stata portata via dalle autorità, tra i fischi e gli applausi dei lampedusani. Verrà processata per direttissima e adesso rischia una condanna dai 3 ai 10 anni di reclusione.

Durante le operazioni avvenute nella notte, una motovedetta della Guardia di Finanza si era avvicinata alla Sea Watch per salire a bordo e applicare le disposizioni contro l’equipaggio, ma si è sfiorata la tragedia. Manovre della nave ong ancora tutte da ricostruire hanno stretto la piccola imbarcazione delle fiamme gialle contro la banchina, rischiando di schiacciarla del tutto.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati