Sea Watch, anche Conte contro Carola: ‘E’ stato un ricatto politico’

di VoceControCorrente

Il premier dice la sua sulla vicenda che ha coinvolto il nostro paese negli ultimi giorni.

“E’ stato un ricatto politico”. Sono queste le parole di Giuseppe Conte, che prende posizione sulla vicenda della Sea Watch. Il presidente del Consiglio dei ministri ha attaccato la capitana della nave ong Carola Rackete, attualmente ai domiciliari e in attesa di processo per direttissima, con l’accusa di aver opposto resistenza a una nave da guerra.

“Qualcuno la descrive come un’eroina, altri la insultano. Ritengo scorretto – ha proseguito il premier – aggredirla verbalmente. Avrà un regolare procedimento giudiziario. Non evocherei concetti così forti come disobbedienza civile, perché ci vedo un ricatto politico compiuto scientemente con l’utilizzo strumentale di quaranta persone. Io le battaglie personali, se sono un eroe, le combatto da solo”. Poi la chiosa finale: “Sostare per 15 giorni quando era chiara la posizione del governo italiano e insistere creando una situazione di grave pericolo… In 15 giorni avrebbero potuto raggiungere tanti altri porti”

 

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati