Sea Watch 3, lo sbarco è a Catania

di VoceControCorrente

Poi i migranti saranno trasferiti in nove paesi dell’Unione Europea.

E’ previsto fra qualche ore lo sbarco della nave “Sea Watch 3”, l’imbarcazione olandese appartenente della medesima ong tedesca che da oltre dieci giorni si trovava a largo delle coste siracusane. L’approdo avverrà presso il porto di Catania. A bordo, sono presenti 47 migranti provenienti dalla Libia a cui il governo giallo-verde non ha permesso inizialmente l’ingresso sul suolo italiano.

Ma ieri è stata la giornata della svolta e sia il premier Giuseppe Conte, sia il ministro dell’Interno Matteo Salvini hanno dato notizia di un accordo raggiunto con l’Unione Europea. Concesso allora lo sbarco, che porterà però i passeggeri della nave ad essere accolti in ben nove paesi che hanno dato disponibilità: Germania, Lussemburgo, Romania, Francia, Portogallo, Lituania, Malta, Spagna e – ovviamente – l’Italia.

I quarantasette verranno portati prima nell’hotspot di Messina per poi essere inviati alle destinazioni definitive.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati