Scontro Giuseppe Conte – M5S, Di Maio: “Toni che fanno male al Governo”

di VoceControCorrente

C’è tensione (e tanta) tra il MoVimento 5 Stelle e il premier Giuseppe Conte. Una situazione inimmaginabile fino a pochi giorni fa, considerando anche il governo giallorosso è freschissimo di nomina.

Dopo, infatti, le critiche di Luigi Di Maio e Matteo Salvini al piano anti-evasione fiscale inserito nella Manovra, il presidente del Consiglio dei Ministri ha detto: «Qui bisogna fare squadra, chi non la pensa così è fuori dal governo», annunciando che non ci sarà alcuna modifica sostanziale.

La replica di Luigi Di Maio a Matera, dove si trova per Expo 2020: «I toni ‘o si fa così o si va a casa’ fanno del male al Paese, fanno del male al governo: in politica si ascolta la prima forza politica che è il M5s, perché se va a casa il M5s èdifficile che possa esistere ancora una coalizione di governo».

Il Ministro degli Esteri ha aggiunto: «Non c’è nessun ultimatum contro un ultimatum. Io credo soltanto che bisogna fare in modo che in questo governo ci sia meno nervosismo, meno prese di posizione dure e mettere al centro le persone e non le proprie opinioni».

«I toni di queste ore mi meravigliano, ci sorprendono e ci addolorano», ha concluso il capo politico del M5S.

Leggi anche: Togliere il voto agli anziani, la provocazione di Beppe Grillo.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati