Scandalo concorsi truccati all’Università: 40 indagati, sospeso il rettore

di VoceControCorrente

L’ateneo di Catania nella bufera.

L’Università di Catania finisce nella bufera. L’Ateneo siciliano è al centro di un’inchiesta riguardante concorsi truccati, pilotati dallo stesso rettore Francesco Basile e da altri nove docenti. In totale, l’operazione (soprannominata dalla Digos “Università Bandita”) ha prodotto ben 40 indagati, oltre che alla sospensione di Basile dalla guida del polo etneo.

Gli insegnanti coinvolti sono i vari vertici dei dipartimenti, unitamente ad altri provenienti dagli atenei di Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti-Pescara, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia e Verona. Per loro attualmente le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione alla turbativa d’asta.

All’alba di oggi, la Polizia di Stato ha effettuato ben 41 perquisizioni.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati