Salvini rivuole il grembiulino in classe, ma la scuola si divide

di VoceControCorrente

Una proposta per superare le diversità economiche.

“Abbiamo nuovamente previsto l’educazione civica a scuola e vorrei che tornasse il grembiule per evitare che vi sia il bambino con la felpa da 700 euro e quello che che l’ha di terza mano perché non può permettersela”. E’ con queste parole che il vice premier Matteo Salvini ha lanciato una nuova proposta per le scuole del nostro paese. Il leader della Lega è intervenuto durante un comizio a San Giuliano Terme, in provincia di Pisa.

Ma l’iniziativa che sembra volere intraprendere il governo non sta riscontrando pareri granché favorevoli nel mondo scolastico.

“Reintrodurre il grembiule nelle scuole è possibile ma non mi sembra questa la questione fondamentale. L’emergenza – dice il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli – è un’altra: abbiamo i solai e i controsoffitti delle scuole che andrebbero monitorati, ogni settimana c’è’ un crollo. Finora su questo fronte non è stato fatto nulla”.

In un sondaggio lanciato sul sito “skuola.net”, il 52% degli utenti si è detto contrario, il 28% è favorevole alla proposta di Salvini, mentre la restante parte (20%) si dice indifferente.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati