Politica

Salvini lancia la proposta: “Tav anche in Sicilia”

In un’intervista uscita stamattina, il leader della Lega parla dei progetti ambiziosi che il governo intende realizzare. Poi rassicura sulla tenuta della coalizione giallo-verde.

La Tav andrà avanti, i bandi partono, ma non c’è soltanto la Tav, di cui comunque discuteremo, sulle modifiche e sulla revisione dei finanziamenti con la Francia e con la Ue, ma ci sono altri 300 cantieri da sbloccare”. E’ un Matteo Salvini sicuro di sé quello apparso stamattina sulle colonne del Messaggero. Il vice premier leghista è stato intervistato dal famoso quotidiano e ha parlato di infrastrutture, ma a anche dei rapporti interni alla maggioranza.

Per Salvini, occorre “portare l’alta velocità in tutto il Mezzogiorno, fino alla Sicilia, realizzare la Pedemontana, fare il Terzo valico, ingrandire l’aeroporto di Firenze e via così. A questo si aggiunge la riforma del codice degli appalti. Troppe lungaggini burocratiche inchiodano il Paese a tutto svantaggio dell’economia, del turismo, della libertà di movimento delle persone. Il nostro Paese ha bisogno di gente che costruisca e non che demolisca”. Insomma, una serie di iniziative ambiziose che però si scontrano con la fragile tenuta della maggioranza.

Ma anche su questo, il vice premier si è detto abbastanza ottimista: “Conoscevo, e ne ho avuto conferma, la lealtà, la coerenza e la capacità di Di Maio. Se uno tiene duro sulle proprie convinzioni, ma senza impuntarsi ideologicamente, le diversità si superano e si trova un compromesso“.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close