Salvini dopo la querela di Ilaria Cucchi: “Ci vedremo in tribunale”

di VoceControCorrente

Oggi l’annuncio della presentazione di una querela da parte di Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, contro l’ex premier Matteo Salvini che, successivamente alla sentenza di condanna a 12 anni per i due carabinieri, accusati dell’omicidio del geometra, il leader della Lega aveva affermato che il caso testimonia che la droga fa male.

Ebbene, sempre oggi, è arrivata la replica di Salvini: «Mi spiace, però non è la prima querela. Anzi, viene dopo quella di Carola Rackete. Ognuno ragiona come vuole. Io più che fare la solidarietà alla famiglia, chiedere condanne esemplari per chi ha sbagliato e ribadire sempre e comunque che la droga fa male, non faccio. Se vorrà incontrarmi in tribunale, ci vedremo in tribunale. Non ho problemi, non ho paura e non cambio la mia battaglia».

Così Salvini, a margine di un appuntamento elettorale a Modena, rispondendo a una domanda dei giornali.

Ilaria e Stefano Cucchi.

Ilaria e Stefano Cucchi.

In un nuovo post, infine, Ilaria Cucchi ha scritto: «Salvini mi paragona ai Casamonica? Ai proiettili che gli hanno mandato? Insiste sul tema droga a commento della sentenza che condanna coloro che hanno pestato Stefano per omicidio preterintenzionale? Anch’io sono contraria alla droga come alle truffe ai danni dello Stato come alla Corruzione come ai rimborsi fasulli a spese dei cittadini normali come me che pagano le tasse e non hanno 80 anni per mettersi in pari. E non amo i diamanti».

LEGGI ANCHE: Achille Occhetto: “La sinistra di oggi ha smesso di essere di sinistra”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati