Salvini difende il sindaco di Forlì: “Sacrosanto il diritto a non abortire”

di VoceControCorrente

«Mi auguro che il diritto a non abortire per chi non vuole abortire sia sacrosanto. Anzi, il 70% degli aborti sono fondati su motivi economici. Onore a tutti i volontari dei centri alla vita che danno alle donne la possibilità di scegliere di mettere al mondo dei figli. Poi è la donna che sceglie, mi sembra una polemica fondata sul nulla».

Così il segretario della Lega Matteo Salvini ha replicato a chi gli chiedeva un commento sulla posizione del sindaco di centrodestra di Forlì, Gian Luca Zattini, che nel presentare le linee di mandato ha spiegato che occorre garantire il diritto a non abortire.

«Ogni bimbo che non nasce è una sconfitta – ha aggiunto – ogni bimbo che nasceè una vittoria. Se la scelta è per motivi economici è dovere di un ente pubblico provare a dare la possibilità di una scelta diversa. Quindi – ha concluso – bene ha fatto il sindaco di Forlì».

L’AZIONE DEL SINDACO ZATTINI

Gian Luca Zattini

Come riportato su Forli24ore.it, il sindaco Gian Luca Zattini ha affermato di voler inserire nelle Linee Programmatiche dell’amministrazione comunale l’obiettivo di garantire il diritto di non abortire spiegando che nell’ambito di una piena applicazione della Legge 194, che ha depenalizzato e diciplinato l’aborto in Italia, si vuole «promuovere una stabile attuazione del protocollo d’intesa sottoscritto tra Comune, Ausl e volontariato per difendere la cultura di una procreazione cosciente e responsabile, che metta al centro i valori della maternità e della paternità e la piena accoglienza della vita nascente riconoscendo al pari del diritto all’interruzione di gravidanza il diritto a non abortire».

 

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati