Rixi condannato, si dimette da vice ministro ai Trasporti

di VoceControCorrente

Dimissioni consegnate nelle mani del vice premier Matteo Salvini.

Edoardo Rixi lascia il ministero ai Trasporti. Il vice ministro, fino ad oggi plenipotenziario della Lega in Liguria, ha optato per un passo indietro dopo la convalida di una condanna nei suoi confronti.

Il tribunale ha infatti disposto la pena di tre anni e cinque mesi, nell’ambito dell’inchiesta riguardante le spese pazze, quando Rixi era capogruppo della Lega nel consiglio regionale ligure. I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2010 e il 2012, ma le conseguenze di questa sentenza stavano per travolgere tutto l’attuale esecutivo.

Nei giorni scorsi, infatti, sembra essere di fronte  a un nuovo “caso Siri”, con il Movimento 5 stelle che chiedeva la rimozione del vice ministro in caso di condanna e Matteo Salvini pronto a dare battaglia, affinché il suo pupillo restasse al suo posto. Importante era infatti per la Lega mantenere un uomo di fiducia proprio in quel ministero in cui si giocano le decisioni cruciali sulla realizzazione della Tav.

Dal canto suo, Salvini ha deciso di accettare le dimissioni di Rixi: “Lo faccio per la tenuta del governo” ha dichiarato.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati