“Rientro a prendere il quaderno”: bambino di 10 anni tenta il suicidio

di VoceControCorrente

Si è lanciato dal balcone: così un bambino di 10 anni ha tentato il suicidio dopo aver detto alla mamma che rientrava un attimo in casa.

Un bambino di 10 anni, il male di vivere, qualcosa che lo ha spinto a fare un gesto estremo. Tutta Battipaglia è sotto choc per il suo tentato suicidio: si è infatti volontariamente lanciato dal secondo piano.

Il piccolo è uscito con la mamma per andare a scuola. Poi ha chiesto alla mamma di aspettarlo: doveva “rientrare per riprendere un quaderno”. Ha sostenuto di averlo dimenticato.

Dopodiché, il terribile gesto: il bambino di 10 anni si è lanciato dal balcone del secondo piano, cadendo di fronte alla madre che ha chiamato subito i soccorsi.

L’ambulanza è arrivata immediatamente e ha prestato i primi soccorsi: fortunatamente il piccolo era ancora vivo. È stato portato nel pronto soccorso dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno.

Subito dopo è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santobono.  Stando a quando emerso, il bambino avrebbe addirittura lasciato un biglietto, ma non sono state rese note le motivazioni.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati