Respinta dalla clinica, donna partorisce in casa grazie al marito

di VoceControCorrente

La piccola Marta è nata in bagno.

“In clinica avevano detto che era tutto normale”. Così una donna in avanzato stato di gravidanza è stata respinta, insieme al marito, dai sanitari “Villa Betania” di Ponticelli. Giunta a casa, la donna si è nuovamente sentita male e, una volta rotte le acque. E’ toccato allora al futuro papà improvvisarsi ostetrico e aiutare la donna nel parto.

Così, nel bagno di casa è nata la piccola Marta. La mamma l’ha messa al mondo dopo essersi accovacciata sul piatto doccia e avendo spinto con tutte le proprie forze aiutata dal marito.

Il padre, intervistato da “Il Mattino”, ha ammesso di aver avuto paura, ma di essere stato spinto a non mollare dal pianto della nascitura. Dopo il parto, la coppia ha chiamato il 118, con i suoi agenti che si sono rapidamente presentati. E’ stato poi un medico a recidere il cordone ombelicale di Marta e a portare mamma e figlia in ospedale.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati