Gender

Regno Unito, bloccati i conti bancari di una missione cristiana

La Core Issues Trust è un'organizzazione si occupa di tematiche riguardanti l'omosessualità e che promuove la terapia di conversione

Una missione cristiana del Regno Unito ha recentemente ricevuto minacce di morte, ha chiuso i suoi conti bancari e ha visto Instagram e Facebook rimuovere tutti i suoi post.

Inoltre, a Core Issues Trust, impegnata a supportare uomini e donne che vogliono volontariamente provare la terapia e la consulenza per bloccare le attrazioni verso le persone dello stesso sesso, sono stati bloccati anche i conti Mailchimp e PayPal.

Il problema per CIT è iniziato il 3 luglio, quando gli utenti di Twitter hanno iniziato a esercitare pressioni su Barclays affinché chiudesse i conti della missione, affermando che CIT sosteneva metodi dannosi di «terapia di conversione».

Due settimane dopo, CIT ha ricevuto una notifica da Barclays che lo informava che i suoi conti sarebbero stati chiusi.

In una recente dichiarazione, Mike Davidson, ceo di Core Issues Trust, ha parlato delle ingiustizie subite e a tutte le accuse che gli venivano rivolte.

Per quanto riguarda la chiusura dei loro conti, ha dichiarato: «Una campagna coordinata ha portato il nostro ministero a subire un’enorme pressione».

Davidson ha affrontato le accuse, secondo cui il ministero pratica forzatamente la terapia di conversione, ha detto: «Questo è un termine eccessivamente brutto, imposto, coniato nel 1991 da un attivista gay americano, il dottor Douglas Haldeman, medico che usa metodi estremi come l’elettro-shock e le tecniche di avversione condotte, ormai diventate obsolete».

L’ufficio per le pari opportunità del governo britannico ha recentemente risposto alle richieste di vietare la terapia di conversione dopo l’emissione di una petizione online con 200.000 firmatari.

Secondo Faithwire diceva: «La terapia di conversione è un problema molto complesso. Esiste una vasta gamma di pratiche che possono rientrare nel suo ambito di applicazione e desideriamo assicurarci di avere una conoscenza approfondita della situazione nel Regno Unito per informare un approccio efficace. Non stiamo cercando di impedire alle persone LGBT di cercare supporto spirituale dal loro leader di fede o da altri nell’esplorazione del loro orientamento sessuale».

Andrew Williams, ceo di Christian Concern, un ministero impegnato a preservare la libertà religiosa nel Regno Unito, ha lanciato un avvertimento su ciò che potrebbe succedere se le azioni contro la CIT non dovessero essere punite.

«Se la CIT sarà condannata per prima – ha detto Williams – dopo toccherà alle chiese. Questo tipo di demonizzazione e rifiuto di servizi a un ministero cristiano ricorda il modo in cui gli ebrai venivano perseguitati dai nazisti».

TRADUZIONE DELL’ARTICOLO: U.K. Christian Ministry Loses Bank Accounts after Campaign by LGBT Critics

LEGGI ANCHE: Meno di 3 britannici su 10 vogliono che sia facile cambiare il sesso in maniera legale

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close