CronacaEmilia RomagnaLazio

Reddito di cittadinanza, spacciatore e ballerina di lap – dance lo percepivano illegalmente

Un uomo era ufficialmente disoccupato, fruiva del reddito di cittadinanza ma spacciava cocaina.

È successo a Mezzocammino, a Roma, dove i finanzieri, nella casa dell’uomo, hanno trovato 62 dosi e 5.700 euro in contanti.  Il Tribunale ha convalidato l’arresto e ha disposto la sospensione della provvidenza, in attesa del giudizio.

Smascherato anche un altro percettore di redito di cittadinanza che faceva affari con la rivendita di ricambi auto on line conseguendo proventi in nero. I militari stanno ora ricostruendo il suo giro d’affari, allo scopo di segnalarlo all’Agenzia delle Entrate.

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno interessato gli uffici dell’Inps per la revoca del beneficio e il recupero delle somme erogate indebitamente. I controlli della Gdf si inseriscono nel più ampio dispositivo di contrasto all’indebita sottrazione dal bilancio pubblico di risorse destinate alle fasce sociali più bisognose.

A Rimini, invece, la Guardia di Finanza ha smascherato una donna che percepiva il reddito di cittadinanza ma, allo stesso tempo, lavorava in nero in un night – club come ballerina di lap – dance.

La ragazza, 20enne originaria di Modena, faceva parte di un nucleo familiare che godeva del beneficio statale e aveva omesso di comunicare l’avvio dell’attività lavorativa. Per il datore di lavoro è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale, subito revocata a seguito del pagamento di una maxi-sanzione da 20mila euro e dell’assunzione delle ragazze. Nell’ambito di altri controlli è stata individuata anche una donna ucraina che, seppur assunta regolarmente come cameriera in un hotel, percepiva il reddito di cittadinanza non avendo comunicato l’avvio dell’impiego e il reddito del coniuge.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close