Storie

Vuole suicidarsi, fa una telefonata e la sua vita è salva

Singapore. Finita una lunga giornata di lavoro, Joy ha trovato i bagagli con i suoi indumenti fuori casa. Dopo aver bussato invano alla porta di casa sua, confusa e scioccata, la 25enne stava meditando di togliersi la vita.

«Se la mia famiglia non mi vuole, che senso ha continuare a vivere? – ha pensato – Forse se muoio, sarà più facile per tutti».

Ma, dopo qualche attimo, Joy si ricordò di un articolo di giornale pubblicato da una sua amica e che parlava di Kenneth (Ken) e Adeline (Addy) Thong, co-fondatori di The Last Resort (TLR). Così, prima di togliersi la vita, Joy ha deciso di provare a fare affidamento a loro.

Dopo essere riuscita a contattarli, è stata accolta e ha trovato così una nuova famiglia.«Quando sono entrata e ho scoperto che avrei potuto cenare, mi è sembrato molto surreale – ha spiegato Joy sorridendo – È incredibile che ora possa avere una famiglia».

LEGGI ANCHE: Negli USA c’è una vetrina di McDonald’s con il presepe

Totale compassione

Dal 2007, Ken e Addy danno il benvenuto a sconosciuti, offrendo loro un tetto e del cibo. In passato impegnata in missioni all’estero, dal 2004 la coppia ha deciso di avere un impatto decisivo sulle persone con una vita difficile.

«Quando ci siamo messi insieme, eravamo molto sicuri di voler mettere Dio al primo posto in ogni cosa. Il nostro verso di nozze è ‘Cerca prima il regno di Dio e la Sua giustizia’ (Matteo 6:33)», ha raccontato Addy.

Durante il loro primo viaggio di missione insieme a Hoedspruit, in Sudafrica, Addy fu colpito da quanto fossero affiatate le comunità cristiane. La gente amava Dio e gli altri, condividendo generosamente tutto quello che avevano.

Osservando queste realtà, Ken e Addy hanno notato la differenza tra i giovani assistiti dalle comunità cristiane e quelli che non erano supportati dai servizi sociali esistenti a Singapore.

«Volevamo mettere a disposizione dei più bisognosi le nostre case e tutti i nostri averi». Da questa idea (successivamente diventata realtà) di compassione radicale e completa obbedienza a Dio è nato TRL.

ESTREMAMENTE AMATA

«Penso che sia molto importante per lei (Joy) sapere che è amata. In realtà, non tanto essere amata da noi ma soprattutto molto amata da Dio – ha commentato Addy – Non sapevamo chi fosse e quale fosse la sua situazione. Ma Dio l’ha vista, Dio l’ha conosciuta. Dio le ha aperto una strada». «Non importa da dove viene –  ha commentato Ken – La sua storia può essere riscritta da Dio che la ama e ha grandi speranze e piani per lei. Non ha bisogno di ripagare in alcun modo, se non amando il prossimo. Se nessuno ti vuole, Dio ti vuole».

«In questa casa, non si aspettano che io li paghi –  ha commentato Joy – Adoro Ken e Addy».

LEGGI ANCHE: Il dolore di Romina Power per la morte della suocera.

UNA NUOVA VITA E UN NUOVO INIZIO

Rimanendo nel TLR, Addy ha scoperto il talento musicale di Joy. Dopo aver abbandonato la scuola e lavorato a tempo pieno per un paio d’anni, Joy è tornata in classe. Attualmente sta conseguendo un diploma in musica e produzione audio presso un politecnico locale e sogna di poter diventare una cantautrice di successo e spera di poter seguire l’esempio di Ken e Addy, creando anche lei un posto in cui i giovani senza dimora si possono rifugiare.

   Gabriele Giovanni Vernengo

LEGGI ANCHE: Battesimo per i detenuti di una prigione: hanno seguito l’esempio di Gesù

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close