ApprofondimentiGender

Questa è la storia che gli ideologi della teoria del gender non vogliono che tu sappia

La storia di John William Money e dei ‘martiri’ della sua follia gender.

(di Filippa Tagliarino) Il pioniere della teoria gender, il dottor John William Money, fu tra i primi a spingersi nell’intrico della sessualità, insieme ai medici precursori Alfred Kinsey e William Howell Masters, che fra gli anni ’50 e ’60, attraverso test e indagini, stabilirono nuove regole scientifiche sui comportamenti sessuali dell’essere umano.

Money contrappose il genere al sesso biologico, affermando che la cultura e l’educazione, ossia fattori esterni, potessero avere un ruolo fondamentale sull’ orientamento della persona, tralasciando il patrimonio genetico con l’aiuto della chirurgia e di cure ormonali.

Dopo vari interventi che gli valsero la fama in tutto il mondo, ebbe l’occasione di sperimentare le sue teorie su un bambino che, a causa di un intervento erroneo di fimosi, perse completamente il pene. La disperazione dei genitori, preoccupati per la sorte del piccolo Bruce, fu l’occasione per il luminare di sperimentare la sua teoria di riassegnazione del sesso. Impose abiti e giochi femminili e una cura ormonale serrata e agì, infine, con un intervento chirurgico per ricreare una vagina.

A soli due anni Bruce fu trasformato in Brenda. La famiglia Reimer decise di affidare totalmente le loro vite al guru del gender, aiutando Brenda nel percorso di transizione, inserendo nel folle progetto anche il fratellino gemello di Bruce, Brian. Periodicamente subirono degli incontri col medico, con lo scopo di influenzarne l’orientamento anche assistendo a film pornografici o simulando atti sessuali.

Ben presto Brenda assunse comportamenti maschili rifiutando ogni imposizione dettata dal medico. L’ inquietudine del giovane portò i coniugi Reimer a confessarne la verità. Bruce decise di intraprendere una nuova vita, scegliendo il nome biblico David (nella foto in cima al post con il dottor Money), dopo essersi ritrovato a pregare durante il nuovo percorso di transizione per ritornare ad essere uomo.

Ma la famiglia subì della tragica origine, da cui ne uscirono devastati e vulnerabili. Ogni singolo membro tentò più volte il suicidio, dimostrando il trauma subìto.

David nel frattempo cercò di rientrare in una normalità a lui conforme, sposandosi e cercando di dimenticare i lavaggi del cervello del dottor Money, che nel frattempo scrisse libri confermando il successo dell’esperimento di Bruce in Brenda. Ma quando il fallimento venne allo scoperto, a causa di un’intervista della vittima, il medico perse di credibilità, ritirandosi dalla professione. Anni dopo i fratelli, non superando mai i traumi, si suicidarono.

Money, provocatore della rivoluzione sessuale, sosteneva una cultura disinibita, spingendo i suoi pazienti ad ogni tipo di sperimentazione e giustificando ogni forma di pedofilia e depravazione. Il suo estro perverso, tollerato e osannato da riviste scientifiche, dimostra il perfetto profilo di un invasato che ha collaudato le sue teorie su cavie talvolta vulnerabili e indifese.

Oggi, nonostante vi siano molte testimonianze di pentimenti alla transizione, e seppur soggetta a controversie, la teoria gender prosegue verso un’ accettazione socio-culturale compiacente. L’ ideologia si impone prepotentemente alla natura biologica, che, molto spesso, soccombe alla costruzione superficiale, causando una confusione d’identità che, ancora oggi, crea vittime inconsapevoli.

Filippa Tagliarino

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close