Cronaca

Pro Vita & Famiglia contro Netflix: “Via il film blasfemo su Gesù gay”

«Discriminatorio e blasfemo. Questa volta Netflix, la nota piattaforma di streaming video, ha superato il limite della decenza. In Brasile ha lanciato il film blasfemo ‘A primeira tentação de Cristo’ (‘La prima tentazione di Cristo‘), dove Gesu’ viene raffigurato in versione omosessuale, con un fidanzato, e dove non ha nessuna intenzione di dedicarsi alla sua missione di diffondere la Parola di Dio».

Lo affermano il presidente di Pro Vita & Famiglia Toni Brandi e il vice presidente Jacopo Coghe, che contro la compagnia di distribuzione di film e serie tv ha lanciato una petizione per chiedere di eliminare la programmazione del film.

«Come se non bastasse, inoltre, il film prodotto dal gruppo di comici-videomaker ‘Porta dos Fundos’ mette in scena la Vergine Maria come una vera e propria disgraziata e i Discepoli come un gruppo di alcolisti. È un attacco alla religione cristiana, mascherato da ‘arte cinematografica’, piuttosto intravediamo più un vilipendio alla religione» hanno continuato Brandi e Coghe.

«Poiché Netflix non è una nuova nel mettere online tematiche di dubbio gusto, appoggiando posizioni e politiche che discriminano i diritti più sacrosanti come accaduto nei mesi scorsi in Georgia, negli Stati Uniti, dove il colosso dello streaming video ha minacciato di non fare più affari dopo che lo Stato ha approvato la legge sul battito cardiaco, quella che vieta l’aborto dopo il primo battito del cuore del bambino nel grembo materno, riteniamo che il fatto sia ancora più grave. Già 126.000 persone hanno eliminato i loro abbonamenti in Georgia e anche qui impediremo che Netflix faccia propaganda anti-cristiana senza opporci» hanno concluso Brandi e Coghe che hanno divulgato anche il messaggio di protesta che invieranno a Netflix nel loro blog.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close