Bioetica

Pro Vita lancia una petizione contro la legge sull’omotransofobia (COME FIRMARE)

Questa settimana la Commissione Giustizia della Camera dei Deputati potrebbe approvare il testo base della legge

Pro Vita (associazione Onlus che opera in favore dei bambini, delle madri e dei padri, difende il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale, promuove la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna, e sostiene la libertà e priorità educativa dei genitori) promuove una petizione contro l’approvazione della legge contro omotransfobia.

«Saprai già che – si legge nella petizione- nonostante le apparenze, i progetti di legge contro l’omotransfobia sono pericolosissimi per la libertà di tutti…I mal definiti reati di “istigazione alla discriminazione per motivi fondati sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere” potrebbero applicarsi anche al docente che insegna che i sessi sono due e non modificabili; al sacerdote che predicasse sull’etica sessuale; all’associazione che promuovesse una petizione per il diritto dei bambini ad avere una mamma e un papà».

«Ma non è tutto – sottolinea l’associazione – la legge contro l’omotransfobia. Anche la madre di Harry Potter, J.K. Rowling, pochi giorni fa, si è apertamente schierata contro il transgenderismo e la nozione di “identità di genere”, denunciando i pericoli che corrono tutte le donne «quando apri le porte dei bagni e degli spogliatoi a qualsiasi uomo che crede di essere o si sente una donna». Eppure, la legge anti omotransfobia obbligherebbe tutti a trattare un maschio “che si sente donna” come una donna vera».

«Se  un maschio che “si sente donna”, può essere donna – continua l’associazione – non si capisce nemmeno più cosa sia essere donna! Il termine “‘donna” diventa indefinibile e quindi si rischia di distruggere nel lungo periodo qualsiasi diritto delle donne. Queste conseguenze intollerabili per la libertà di tutti e per la sicurezza delle donne diventeranno realtà, se non ci opponiamo ai progetti di legge contro l’omotransfobia».

«Perciò, ti invitiamo a firmare e condividere la petizione per chiedere ai Presidenti del Consiglio e della Camera di non approvare la legge “bavaglio” anti omotransfobia. Le Istituzioni – sottolinea in conclusione l’associazione – devono essere consapevoli che i cittadini non sono disposti a subire norme pericolose e ideologiche, specialmente in questi momenti di crisi nei quali le priorità dovrebbero essere altre!».

CLICCA PER FIRMARE 

LEGGI ANCHE: DL l’omotransfobia, Oliveri: “Legge inutile e liberticida”

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close