Economia

Prima fase per le pensioni con quota 100: le erogazioni in blocchi

l’1 aprile 2019 partono le pensioni con la quota 100: sono circa 25.000 gli assegni già accreditati sul conto corrente bancario o postale.

L’1 aprile 2019 porta con sé grandi novità per quanto riguarda le pensioni. 25.000 di coloro che hanno fatto domanda per la Quota 100 (62 anni d’età e 38 di contributi), quelli che hanno maturato i requisiti entro il 31 dicembre 2018, hanno ricevuto l’accredito sul conto corrente bancario o postale.

Prevista anche la liquidazione di altri due blocchi di prestazioni in due fasi successive: una entro la prima decade del mese, la seconda invece tra il 20 e il 29. Non è da escludere che si riescano a liquidare fino a 50mila nuove pensioni tra aprile e maggio.

La riforma su quota 100 è stata introdotta in via sperimentale per il triennio 2019-2021. Se quota 100 non dovesse essere rifinanziata coloro che sono prossimi alla pensione si troveranno davanti uno scalone di cinque anni.

Contestualmente oggi almeno 5,6 milioni di pensionati riceveranno un assegno più basso dovuto al blocco delle rivalutazioni voluto dal governo. Le nuove percentuali per la rivalutazione delle pensioni sono state introdotte dalla Legge di Bilancio 2019.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close