Peste bubbonica, nuovi casi: un morto e una quarantena regionale

di VoceControCorrente

È come un ritorno al passato: il virus della peste bubbonica è stato rilevato in Mongolia. Due persone colpite, avviata la quarantena.

Un uomo e una donna, di 38 e 37 anni, hanno contratto la peste bubbonica. I due aspettavano un bambino, che è morto.  È accaduto nella provincia del Bayan-Ölgij, all’estremo occidentale della Mongolia, vicino al confine con la Russia e la Cina.

Secondo il Siberian Times sono in tutto 158 le persone che sono entrate in contatto diretto o indiretto con la coppia. Sono tutte sotto supervisione. Tra loro ci sono i turisti, ma nessun Italiano.

I turisti sono attualmente bloccati nel paese dopo le misure di quarantena prese dalle autorità locali. Pare che la salute dei turisti non sia in pericolo, ma si stanno comunque prendendo precauzioni.

Oggi la peste bubbonica è curabile con degli antibiotici, se presa in tempo. Ma se non adeguatamente trattata può portare alla morte in pochi giorni: l’uomo infatti è morto. La donna è in condizioni critiche.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati