Permettono adozione a coppia gay, indagati i servizi sociali

di VoceControCorrente

Due funzionari dei servizi sociali sono stati indagati e adesso anche l’adozione pare essere a rischio.

La magistratura russa ha aperto un’inchiesta per negligenza contro due funzionari dei servizi sociali
di Mosca, i quali nel 2010 avrebbero consentito ad una coppia omosessuale di adottare due
bambini, oggi adolescenti. I due rischierebbero al momento una ammenda o lavori socialmente
utili.
In merito all’indagine, l’avvocato Maxime Olenichev dell’ONG Vykhod, che lotta in favore degli
omosessuali, ha dichiarato: “Questa è la prima volta che accade una cosa del genere”.
In Russia l’adozione da parte delle coppie gay non è formalmente vietata perché queste coppie, in
realtà, non possono formalizzare legalmente nemmeno la loro unione. Dal 2013, però, sono state
vietate le adozioni di bambini russi da parte di coppie omosessuali straniere o da stranieri non
sposati, il cui paese consente il matrimonio tra persone dello stesso sesso.
Secondo Olenichev, il caso “potrebbe dare allo stato l’opportunità di chiedere la cancellazione
dell’adozione. Questo è inaccettabile dal momento che la famiglia è già stabilita e che entrambi i
ragazzi sono ora adolescenti”.
Gina Lo Piparo
Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati