Esteri

Per Donald Trump le Chiese sono “essenziali” e vanno riaperte

Il presidente degli USA ha chiesto ai governatori di avviare le riaperture già in questo week-end.

Ieri, venerdì 22 maggio, il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha definito «essenziali» le Chiese e gli altri luoghi di culto e ha invitato i governatori ad avviare le riaperture già in questo fine settimane, anche se alcune aree sono ancora in lockdown per l’emergenza coronavirus.

Il presidente ha anche minacciato di ‘scavalcare’ i governatori che lo sfidano. «Devono fare la cosa giusta e consentire a questi importantissimi luoghi di fede essenziali di aprire in questo fine settimana», ha dichiarato Trump in una conferenza stampa organizzata in fretta e furia alla Casa Bianca.

Alla domanda su quale autorità basarsi per sostituire i governatori, la portavoce Kayleigh McEnany ha detto che non avrebbe risposto a una domanda teorica.

Trump sta spingendo per riaprire il Paese mentre cerca di invertire una caduta libera economica che si sta verificando mesi prima della rielezione. I cristiani evangelici bianchi sono stati tra i sostenitori più fedeli del presidente e la Casa Bianca è stata attenta a occuparsi delle loro preoccupazioni durante la crisi.

LEGGI ANCHE: 14enne cristiana rapita e costretta a convertirsi all’Islam.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close