Dalle RegioniSicilia

Palermo, la città in ginocchio per gli allagamenti

Il sindaco Leoluca Orlando: "Una situazione simile non era prevedibile"

Palermo oggi si è svegliata in ginocchio. La violenta bomba d’acqua di ieri pomeriggio ha creato non pochi problemi.

I DASAGI

Diversi gli automobilisti che sono rimasti impantanati o che si sono messi in fuga, abbandonando i propri veicoli e dandosela a nuoto. Divese le vetture capovolte dalla violenza dell’acqua.

NESSUNA VITTIMA CONFERMATA

Non è confermata la notizia trapelata ieri riguardante il decesso di due persone. I vigili del fuoco sono ancora al lavoro nel sottopasso in via Da Vinci.

«Attendiamo conferme – ha detto in conferenza stampa il sindaco Leoluca Orlando –  ma al momento non ci sono vittime».

Inoltre, il sindaco ha attaccato la Regione per non aver fatto «dal 2014 a oggi» i lavori contro il dissesto in città e ha annunciato di voler presentare un esposto in Procura e alla Corte dei Conti. A suo parere, inoltre, «il sistema di Protezione civile regionale, su questi problemi, non è affidabile».

I sommozzatori dei vigili del fuoco sono ancora a lavoro.

Sull’accaduto la procura di Palermo sta valutando se aprire un’indagine.

LEGGI ANCHE: Nubifragio a Palermo, 2 morti e 2 bambini ricoverati in ospedale

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close