Gender

‘Out Astronaut”: ora c’è pure un concorso per gli astronauti LGBT+

Si chiama “Out Astronaut Contest” e incoraggia astronauti apertamente gay a fare domanda per andare nello spazio.

Con un claim che gioca sul coming out, ora arriva anche un concorso per mandare i membri della comunità LGBT+ nello spazio. Si cercano astronauti apertamente queer, con buona pace di chi dice che la sessualità non dovrebbe essere strumentalizzata.

L’obiettivo di “Out Astronaut Contest”, concorso lanciato dalla IIAS (Istituto Internazionale delle Scienze Astronautiche) è mandare nello spazio la prima persona dichiaratamente out, gay, lesbica o trans.

Stando a quanto dice l’IIAS, in quasi sei decenni di viaggi spaziali più di 500 persone sono state nello spazio. E nessuna di queste è stata apertamente LGBT +.

Da qui, l’idea: “Crediamo che le comunità siano autorizzate quando sono rappresentate”, hanno detto gli organizzatori del concorso, che rappresentano le società Stardom Space e Project PoSSUM.

“Il nostro obiettivo – hanno continuato – è addestrare e pilotare un membro della comunità LGBT + come scienziato-astronauta”. L’astronauta prescelto farebbe e da “ambasciatore” alle industrie della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close