Cronaca

Omicidio di Palagonia: ergastolo per l’assassino ivoriano

È arrivata la sentenza per l’ivoriano autore dell’omicidio di Palagonia: carcere a vita per Mamadou Kamara.

Aveva 18 anni l’ivoriano Mamadou Kamara, quando il 30 agosto del 2015 mise in atto l’orribile omicidio di Palagonia. Entrò nella villa di Vincenzo Solano (68 anni) e della moglie Mercedes Ibanez (70 anni) e mise fine alla loro vita. Stuprò Mercedes e lanciò il suo corpo dal balcone.

Ospite del Cara di Mineo celebre per i suoi legami con la mafia nigeriana, Kamara fu trovato in possesso di un borsone con dentro gli oggetti dei due coniugi. A incastrarlo non solo le cose che aveva rubato, ma anche gli abiti ancora sporchi di sangue.

Kamara è stato subito portato in carcere, perché ritenuto estremamente pericoloso. Dopo i risultati delle indagini svolte dal commissariato di Caltagirone e dalla squadra mobile della questura di Catania, è stata inoltrata la richiesta di ergastolo nei confronti dell’ivoriano.

Ora la richiesta è stata accolta e per Kamara sono previsti anche 18 mesi di isolamento. Le figlie dei coniugi solano sono state male durante il processo. Per loro è previsto anche un risarcimento pari a 50.000 euro.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close