Politica

“Nuovo Governo? La Lega dice no”, Salvini sulla crisi Conte – Renzi

«Siamo tutti responsabili ma non siamo a disposizione di governi Arlecchino».

Queste le parole di Matteo Salvini, leader della Lega, che, a margine della fiera Micam a Milano, ha risposto ai cronisti sulla possibilità di trovare una nuova maggioranza in Parlamento nel caso in cui Italia Viva dovesse farsi da parte.

Per Salvini, infatti, i parlamentari che potrebbero sostenere un terzo governo «non sono responsabili ma ‘poltronari’, questa è la definizione di chi passa da una parte all’altra pur di non andare a casa. Sono responsabili solo del loro conto corrente».

L’ex vicepremier ha poi detto: «A certe miserie non ci stiamo», escludendo pertanto ogni sostegno da parte della Lega.

Sullo stesso argomento, intervistato da Repubblica, è intervenuto anche Luigi Zanda, tesoriere del Partito Democratico: «All’Italia converrebbe che la legislatura si concludesse nel 2023 e questa è la linea del Pd. Ma se Renzi insistesse con l’opera di sabotaggio nel quale è intento, oppure se i 5S continuassero a ostacolare la revisione di leggi pericolose come i decreti Salvini o, nel caso della prescrizione, a fare da sponda a Iv nell’irrigidire le posizioni, allora andare avanti potrebbe rivelarsi davvero complicato».

«Tre anni di rissa continua o di inattività del governo produrrebbero un indebolimento ulteriore della nostra economia e della nostra democrazia parlamentare. Un lusso che il Paese non può permettersi», ha concluso Zanda.

LEGGI ANCHE: Sondaggio Demos, la Lega è il primo partito in Italia.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close