Cultura & ScienzeIn evidenza

Nobel per la pace 2020 al World Food Programme

L'agenzia Onu è stata insignita del riconoscimento per i suoi sforzi nel contrastare la fame nel mondo e prevenire le guerre che usano la fame come arma

Assegnato il premio Nobel per la pace 2020. La Norwegian Nobel Commitee ha deciso di assegnare il prestigioso riconoscimento all’agenzia Onu del World Food Programme “per i suoi sforzi nel contrastare la fame, per il suo contribuito nel migliorare le condizioni di pace nelle aree interessate da conflitti e per essere determinante negli sforzi di prevenzione delle guerre che sfruttano la fame come arma”.

La lista di candidati, la cui composizione non è nota, contava quest’anno 318 nomi. Si tratta, nello specifico, di 211 individui e 107 organizzazioni.

Premio nobel per la pace alla WFP

Fondata nel 1963 su iniziativa della Fao e dell’Assemblea Generale dell’Onu, World Food Programme si occupa di promuovere la sicurezza alimentare nel mondo, garantendo che non ci siano intere popolazioni a soffrire la fame e che questa non sia strumentalizzata quale arma di guerra.

Il WFP partì inizialmente su base sperimentale. Dal 1965 il programma fu esteso e le sue attività divennero permanenti. Finanziato dalle donazioni volontarie di governi e privati, oggi garantisce media assistenza alimentare a 91,4 milioni di persone ogni anno.

LEGGI ANCHE: La poetessa statunitense Louise Gluck è premio Nobel per la Letteratura 2020

 

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close