Nivea ‘scaricata’ dall’agenzia pubblicitaria per essersi opposta all’onda gay

di VoceControCorrente

La società Nivea è stata “scaricata” da una delle più grandi agenzie pubblicitarie del mondo dopo aver rifiutato una campagna LGBT.

Nivea si è rifiutata di cedere alle pubblicità LGBT e di unirsi alle aziende che puntano tutto sul gay pride per soldi e guadagni. Il risultato? È stata scaricata da una delle più grandi agenzie pubblicitarie del mondo.

Stando a quanto riportano le testate del settore, tra cui SBS, l’agenzia FBC ha rotto il rapporto dopo che uno dei responsabili Nivea avrebbe detto “non vogliamo campagne lgbt”.

Questo in seguito alla proposta di FBC di una pubblicità che mostrava due uomini che si toccavano le mani. Così la grande agenzia di comunicazione ha “mollato” Nivea, dopo un lungo rapporto lavorativo.

La notizia è stata anche riportata da AdAge e sottolinea anche che i rapporti tra brand e agenzia non andavano bene già da un paio di anni. La coraggiosa presa di posizione di Nivea sarebbe stata solo l’ultima goccia di una battaglia che andava avanti da tempo.

Uno dei creativi di FBC sarebbe infatti gay e a quanto pare si era già scontrato con i vertici Nivea.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati