Cultura & Scienze

Niente meritocrazia, fuggo all’estero: ora guadagna 4500 euro

A “Stasera Italia” il medico Davide Conti ha raccontato dell’assenza di meritocrazia in Italia e della sua fuga all’estero.

Continua a essere un problema d’impronta fortemente italiana quello della fuga dei cervelli. I giovani scappano a gambe levate a causa dell’assenza di incentivi e di meritocrazia, come ha spiegato a “Stasera Italia” il medico Davide Conti.

Conti è uno dei tanti giovani professionisti che vogliono lavorare, lontani dall’idea della generazione neet che viene spesso indicata come unica realtà presente in Italia. Proprio la sua voglia di fare si è scontrata con l’assenza di meritocrazia e il dilagare della corruzione.

Il ragazzo, intervistato in diretta streaming, ha raccontato la sua storia: la laurea, la specializzazione e poi, nel 2007, la decisione di andare via. Prima in Irlanda e poi in Nuova Zelanda, dove guadagna 4500 euro.

Conti ha sottolineato che i suoi ritmi di lavoro sono molto elevati, ma che non tornerebbe mai indietro neanche a parità di condizioni lavorative e di stipendio: in Italia mancano trasparenza e progetti per i giovani.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close